Moda Etica – Venice Fashion Week

Make it right, make it different

Sostenibilità ambientale e sociale sfilano insieme

per la Venice Fashion Week 2018 nel celebre Ca’ Sagredo Hotel

giovedì 25 ottobre, Venezia

Venezia, 25 ottobre. Design contemporaneo, sapere artigianale, materiali naturali, processi di produzione innovativi che hanno a cuore il benessere dei lavoratori e il futuro del pianeta.  Per Venice Fashion Week Hotel Ca’ Sagredo presenta un incontro sulla Moda Etica e la sfilata di Imama Project e Poethica, due brand emergenti espressione della green revolution che sta trasformando il mondo della moda.

La tendenza della moda verso la sostenibilità è una necessità divenuta ormai realtà. Il fast fashion con i suoi acquisti continui e compulsivi che comportano l’incremento dei rifiuti, il deterioramento del pianeta, lo sfruttamento dei lavoratori, determinano la necessità di ridefinire i confini della moda che deve muoversi verso un orientamento volto alla sostenibilità dove l’etica si coniugi con l’estetica.

Per riflettere e divulgare queste tematiche,  giovedì 25 ottobre si terrà l’evento “Make it right, make it different”, presso l ‘Hotel Ca’ Sagredo di Venezia. A partire dalle ore 18 si terrà un dibattito con esperti del settore seguito da una sfilata multibrand.

L’iniziativa nata da un’idea di Virginia Grozio, organizzata da MBRart di Maria Rebecca Ballestra e coordinata da  Daniela Carrea, vuole essere un’occasione per guardare alla sostenibilità e confrontarsi sulle tematiche dell’Ethical Fashion.

Il dibattito si articolerà in un doppio intervento: a introdurre il concetto di moda etica sarà Silvia  Del Priore in rappresentanza del progetto, Dress The  Change  la  piattaforma  dedicata alla  Moda Etica, nata allo scopo di fornire  ai consumatori uno strumento per informarsi  e conoscere le realtà virtuose del mondo  della moda. Grazie al sostegno di Banca Etica e  di molti donatori il progetto ha preso forma e oggi raccoglie  quanti più dati e informazioni possibili per valorizzare questa  realtà.

Di seguito interverra’ Gaia Peruzzi, Professore Associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso la Sapienza Università di Roma, dove insegna Analisi della moda e degli stili, Sociologia dei processi culturali, Enterprise Communication Management, che illustrerà l’aspetto sociale di questo orientamento etico della moda.

Il dibattito sarà seguito da una sfilata che vedrà in passerella i brand IMAMA PROJECT e POETHICA. Due realtà emergenti selezionate per testimoniare la green-revolution in atto nel settore moda  per una nuova economia circolare.